Prima pubblicazione : Sabato, Novembre 1, 2008

Salva articolo come PDF Personalizzare e Configurare RSciTE

SciTE è estremamente flessibile, consentendo la modifica di una sterminata serie di parametri, vediamo come configurare e personalizzare l’editor, per renderlo più consono alle nostre abitudini.

  • RSciTE in versione portabile, come fare?
    Vediamo nel dettaglio come ottenere una versione portabile di RSciTE.

  • Sviluppare ed eseguire script in linguaggio TCL
    Questo semplice tutorial mostra come sviluppare ed eseguire un’applicazione scritta in linguaggio TCL, utilizzando il nostro editor SciTE…

  • Come compilare un’applicazione Java
    Questo semplice tutorial mostra come compilare ed eseguire un’applicazione Java in SciTE…

  • Come eseguire applicazioni PHP-GTK
    In SciTE, durante l’editazione di un programma PHP-GTK, è molto utile poter eseguire il file in editazione, attraverso la voce di menu ‘Strumenti->Esegui’. Vediamo come configurarlo…

  • Ricerca Contestuale alternativa in RSciTE
    RSciTE incorpora una particolare funzione che gli consente di cercare un testo su vari siti web in base alla selezione fatta nell’editor. In questo modo potremo utilizzare tutti quei servizi web informativi, utili per il Nostro lavoro. Il software aprirà automaticamente il browser web, effettuando la ricerca direttamente sul sito desiderato. Questa funzione riesce, molte volte, ad essere più utile e flessibile del normale aiuto contestuale eseguito attraverso i normali canali off-line (es.: documentazione .chm).

  • Aiuto sensibile al contesto, per i file PHP, in RSciTE!
    Una delle funzionalità più apprezzate negli editor professionali è la possibilità di utilizzare il tasto F1 per visualizzare l’help relativo alla funzione o al costrutto presente in corrispondenza del cursore. Anche se un po’ nascosta, questa funzione è pienamente supportata da SciTE!
    In questo articolo spiegherò come attivare l’aiuto sensibile al contesto per i file PHP.

  • Colori di PHP come ‘Dreamweaver’
    Dreamweaver è uno degli editor più utilizzati nell’ambito dello sviluppo di applicazioni web. Chi passa da questo ambiente a SciTE, può incontrare difficoltà in quanto, la colorazione della sintassi è radicalmente differente. Ecco come minimizzare queste differenze, rendendo il passaggio più ‘morbido’.